La Corte per la prima volta
ha riconosciuto lo status ebraico
al di fuori del Rabbinato Capo

ebrei-ortodossi-in-preghiera

di Yossy Raav –

Con una sentenza senza precedenti, la Corte distrettuale di Gerusalemme ha riconosciuto lo status ebraico di una donna che si convertita in una corte religiosa privata.

ortodossi

Aryehu Deri

Aryehu Deri

Il tribunale distrettuale di Gerusalemme ha, infatti, ordinato al ministero degli interni di riconoscere lo status ebraico di una donna convertita in una corte religiosa privata (Beit Din). Questo è un precedente che potrebbe influenzare lo stato di migliaia di israeliani che hanno intentato un processo di conversione ortodossa al di fuori del Rabbinato Capo negli ultimi anni. Centinaia di israeliani, molti dei quali minorenni, hanno già attuato la conversione attraverso il progetto ma nessuno, sino ad ora era stato riconosciuto, come ebreo dal Ministero degli Interni.

Moshe Gafni e Betzalel Smotrich

Moshe Gafni e Betzalel Smotrich

In tutta risposta i parlamentari Moshe Gafni (United Torah Judaism) e Betzalel Smotrich (Bayit Yehudi) hanno annunciato  che promuoveranno una legge di bypass dell’Alta Corte che impedirà allo stato di riconoscere le conversioni eseguite al di fuori del Rabbinato Capo.

Dal canto suo il ministro degli interni   Aryeh Deri ha gettato acqua sul fuoco ed ha minimizzato il significato della decisione della Corte.

 

 

 

Condividi