La discriminazione dei metal detector

timthumb.php

La Porta Mughrabi, l’unico ingresso accessibile ai non-musulmani

Il gruppo di tutela ebraica Utzma Yhudit ha fatto appello alla Corte Suprema israeliana chiedendo la rimozione dei metal detector posizionati alla Porta Mughrabi, l’unico ingresso alla spianata delle moschee sul Monte del Tempio di Gerusalemme accessibile ai non-musulmani.

Itamar Ben Gvir

Itamar Ben Gvir

L’appello sostiene che la rimozione dei metal detector da tutti gli altri accessi (da cui passano i musulmani) e non da quello assegnato ai non-musulmani “crea una discriminazione a danno di ebrei e turisti”.

Lo ha annunciato giovedì l’avvocato Itamar Ben-Gvir. Lo scorso luglio, a seguito di un letale attentato al Monte del Tempio, la polizia posizionò per la prima volta dei metal detector agli accessi usati dai musulmani, che vennero però tolti e sostituiti con telecamere dopo violente proteste da parte araba e palestinese.

(Israelenet)

Condividi