La farsa del disarmo di Hezbollah

Il governo e l’esercito libanesi dovrebbero garantire il disarmo di Hezbollah. Lo ha ribadito il Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, presentando un rapporto sulle attività in Libano dal 15 ottobre 2019 al 7 aprile di quest’anno, in vista della discussione sull’applicazione della risoluzione 1559 del 2004 che prescrive il rispetto della sovranità del Libano e il disarmo “di tutte le milizie libanesi e non” presenti sul suo territorio.

Antonio Guterres

“Continuo a sollecitare il governo e le forze armate del Libano – ha detto Guterres – ad adottare tutte le misure necessarie per vietare a Hezbollah e ad altri gruppi armati di acquisire armi e sviluppare capacità paramilitari al di fuori dell’autorità dello stato”. Purtroppo, ha aggiunto, “durante il periodo di riferimento non sono stati fatti progressi neanche per quanto riguarda lo smantellamento delle basi militari in Libano del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina-Comando Generale e di Fatah al-Intifada”.

(IsraeleneT)

Condividi