La festa di Idf e Sla

Il capo del Comando Nord delle Forze di Difesa israeliane, Amir Baram e l’ex vice comandante dell’unità di collegamento libanese Shaul Kamis

Le Forze di Difesa israeliane hanno ricordato la lunga collaborazione con l’Esercito del Libano del Sud (SLA), invitando membri della ex-milizia cristiana maronita a un ricevimento in occasione del 20esimo anniversario del ritiro totale e unilaterale di Israele dal Libano meridionale. L’evento si è svolto in una postazione dell’esercito presso il confine libanese e ha visto la partecipazione di alti ufficiali israeliani e di una ventina di ex ufficiali SLA.

Dalla metà degli anni ’80 fino all’estate del 2000, Israele ha mantenuto una serie di avamposti nella cosiddetta fascia di sicurezza nel sud del Libano, per aiutare l’SLA a impedire che la regione cadesse sotto il controllo di gruppi terroristici libanesi determinati a sottomettere i libanesi cristiani e ad attaccare il nord di Israele.

L’SLA si era formato durante i lunghi anni della sanguinosa guerra civile libanese (1975-1990) ed era sostenuto da Israele che sperava di veder nascere a Beirut un governo con il quale poter firmare un accordo di pace. Il Libano è tecnicamente in guerra contro Israele sin dalla nascita dello stato ebraico nel 1948.

Dopo il ritiro delle Forze di Difesa israeliane dal Libano meridionale il 24 maggio 2000, migliaia di soldati SLA si sono rifugiati in Israele per scampare a persecuzioni e rappresaglie, mentre la ex-fascia di sicurezza è stata saldamente occupata dai terroristi Hezbollah, libanesi sciiti filo-Iran.

(Israelenet)

Condividi