La figlia di Suleimani
“Verranno giorni bui
per Stati Uniti e Israele”

figia-kIV-U3160673189230tkH-6

Zeinab Suleimani

La figlia del generale Qassem Suleimani, Zeinab, ha minacciato che «verranno giorni bui per gli Stati Uniti e Israele». Lo ha dichiarato nel suo intervento durante la cerimonia funebre del padre a Teheran, ucciso in un raid Usa a Baghdad. «Pazzo Trump, non pensare che tutto sia finito con il martirio di mio padre», ha affermato.

epa08107439 Thousands of Iranians attend the funeral ceremony of slain Iranian Revolutionary Guards Corps (IRGC) Lieutenant general and commander of the Quds Force Qasem Soleimani and of other victims in Tehran, Iran, 06 January 2020. Soleimani was killed in a targeted US airstrike on 03 January 2020 in Baghdad, Iraq. EPA/ABEDIN TAHERKENAREH

La donna, in lutto, ha promesso che gli «americani vedranno la morte dei loro figli»: un riferimento che sembra indirizzato prima di tutto alle famiglie dei soldati Usa di stanza in Medio Oriente. Sottolineando la necessità di una vendetta immediata verso gli Stati Uniti, Suleimani ha definito Trump un «giocatore d’azzardo»: la stessa espressione l’aveva usata, in passato, anche il generale. «Hai fatto un errore storico – ha aggiunto – non potrai seminare discordia tra Iran e Iraq». Anche il leader politico di Hamas, Ismail Haniyeh, ha tenuto un discorso durante la cerimonia.

(Corriere della Sera)

Condividi