La Francia è malata

52725409_10217640347350342_658639548443525120_n

di Giulio Meotti –

Immaginate se fossero le moschee a subire tutto questo, il clamore della politica e dei media. In Francia da giorni, da anni ormai, si profanano le chiese. Una decina soltanto negli ultimi giorni.

52151457_10217640347430344_8014069165113475072_n

E’ una cristianofobia di cui praticamente nessun politico o grande mezzo di comunicazione parla. Jean-Marie Guénois scrive su Le Figaro che – stando ai dati del Ministero dell’Interno – le chiese hanno il record di attentati subiti nei luoghi di culto: su un totale di 978 atti, ben 878 hanno coinvolto siti cristiani.

52151465_10217640347590348_2397696786123718656_o

Per me questa cristianofobia fa il paio con l’assalto ai simboli ebraici in tutta la Francia, dalle kippah alle stelle di David alle vetrine dei negozi. Numeri impressionanti che ci parlano – secondo le parole del cardinal Robert Sarah – di una “civiltà malata”, la stessa in cui ridivampa l’antisemitismo. Sì, la Francia è malata.

 

Condividi