La frecciata di Shtayieh

Mohammed Shtayieh

Mohammed Shtayieh

 “Non abbiamo mai lasciato il tavolo dei negoziati per il semplice fatto che quel tavolo non c’è”. Così Mohammed Shtayieh, stretto consigliere del presidente Abu Mazen e membro del Comitato centrale di Fatah, ha risposto al capo della Casa Bianca Donald Trump che ha accusato i palestinesi di aver lasciato il confronto per la pace

4

Donald Trump

“Con le sue recenti iniziative – ha detto Shtayieh in conferenza stampa a Ramallah – Trump ci ha convinto che non può fungere da mediatore”. In particolare Shtayeh ha polemizzato con la amministrazione Trump per la affermazione che “Gerusalemme è stata rimossa dal tavolo dei negoziati” e per la intenzione di spostarvi la ambasciata degli Stati Uniti.

 Il dirigente palestinese ha aggiunto che la politica intrapresa nei Territori dal premier Benyamin Netanyahu dimostra “che non esiste oggi un partner di pace israeliano”. In queste condizioni, in cui in pratica “non c’è un mediatore, non c’è un partner e non c’è alcun tavolo di negoziati”, i palestinesi riprongono dunque di uscire dallo stallo mettendo a punto un “meccanismo multilaterale” che rilanci trattative sulla base della legittimità internazionale.

(Ansamed)

Condividi