La marcia dei suprematisti bianchi

063_GYI0057223711

di Nick Ginbel –

La propaganda dei suprematisti bianchi nei quartieri e nei campus nel 2018 è aumentata del 182%, con 1.187 episodi  negli Stati Uniti, rispetto ai 421 incidenti totali segnalati nel 2017, secondo i dati forniti dalla Anti-Defamation League.

EONAZISTI E SUPREMATISTI BIANCHI NEL KENTUCKY

Neonazisti e suprematisti bianchi nel Kentucky

Anche il numero di manifestazioni razziali e manifestazioni è aumentato sensibilmente: sono state 91  ispetto ai 76 dell’anno precedente. Inoltre, i gruppi di odio hanno usato sempre più le cosiddette tattiche “flash mob” per evitare pubblicità e controllo accurati. E nella maggior parte dei casi la tattica è riuscita, pochissime volte sono state identificati le identità dei singoli membri.

“La pubblicazione di volantini – ha detto Jonathan Greenblatt, ADL CEO e Direttore nazionale- è una tattica collaudata per i gruppi di odio, che consente loro di diffondere idee razziste e seminare paura in un’intera comunità.”

L’ADL ha registrato 319 episodi di propaganda di supremazia bianca che compaiono su 212 campus universitari in 37 stati e a Washington, DC.

 

Condividi