La maschera che uccide il Covid    

di Amanda Gross –

Ricercatori israeliani affermano di aver inventato una maschera riutilizzabile che può uccidere il coronavirus con il calore attingendo energia da un caricabatterie per telefoni cellulari.Il processo di disinfezione dura circa 30 minuti e gli utenti non devono indossare la maschera mentre è collegata, ha affermato il professor Yair Ein-Eli, che ha guidato il gruppo di ricerca della Technion University di Haifa

La nuova maschera ha una porta USB che si collega a una fonte di alimentazione come un caricabatterie per cellulare standard che riscalda uno strato interno di fibre di carbonio fino a 70 gradi Celsius (158 gradi Fahrenheit), abbastanza alto da uccidere i virus. Il prototipo sembra una maschera facciale N95 standard, con una valvola nella parte anteriore e elastici per tenerlo in posizione intorno alla testa.

I ricercatori hanno presentato un brevetto per la maschera negli Stati Uniti alla fine di marzo e affermano che stanno discutendo di commercializzare il prodotto con il settore privato.

Condividi