La minaccia dell’Iran agli Usa
“Non si toccano
le guardie rivoluzionarie ”

pasdaran-e13402912863541

di Yossy Raav –

“Gli americani … sono troppo piccoli per essere in grado di danneggiare le guardie rivoluzionarie”, ha detto Ali Akbar Velayati, consulente supremo del capo supremo iraniano Ayatollah Ali Khamenei. “Abbiamo tutte le opzioni sul tavolo. Qualunque cosa fanno, prenderemo misure altrettanto valide”.

Ali Akbar Velayati

Ali Akbar Velayati

Bahram Qasemi

Bahram Qasemi

Dello stesso minaccioso tenore le dichiarazioni del portavoce del ministero degli Esteri Bahram Qasemi alla Reuters .

“Ci auguriamo che gli Stati Uniti non facciano errori strategici  Se li faranno, la reazione dell’Iran sarà ferma, decisa e schiacciante e gli Stati Uniti ne dovranno sopportare tutte le  conseguenze”.

Mohammad Ali Jafari

Mohammad Ali Jafari

Due dichiarazioni che hanno fatto seguito a quanto detto da Mohammad Ali Jafari, comandante dell’Irgc. “Se è vera la notizia secondo la quale il del governo americano considera le guardie rivoluzionarie un gruppo terroristico, allora le guardie rivoluzionarie considereranno l’esercito americano come lo Stato islamico in tutto il mondo”.

Tre minacce, insomma, nel giro di poche ore. L’Iran cerca di alzare la voce. La sensazione è che senta franare la terra sotto i piedi…

Condividi