Lo schiaffo di Abu Dhabi
La rivincita dell’oro
senza bandiera e senza inno

66act-1489165543-1489165543

Tal Flicker medaglia d’oro al Judo Grand Slam di Abu Dhabi

Israele Il judoka israeliano Tal Flicker ha portato a casa la medaglia d’oro al Judo Grand Slam di Abu Dhabi. Flicker ha battuto Nijay Shikhalizadeh (Azerbaigian) ed ha vinto così nella categoria 66 chilogrammi. In precedenza, l’israeliana Gili Cohen aveva vinto la medaglia di bronzo nella categoria femminile di 52 chilogrammi.

Gili Cohen

Gili Cohen

La delegazione israeliana ad Abu Dhabi si è trovata in una tempesta di polemiche dopo che gli Emirati Arabi Uniti avevano deciso di discriminare gli atleti israeliani impedendo loro di gareggiare con la bandiera israeliana durante la competizione, costringendoli a competere sotto la bandiera della Federazione Internazionale della Judo (IJF).

Gli Emirati Arabi Uniti ha anche impedito che suonasse l’inno nazionale israeliano dopo la vittoria di Cohen e Flicker. La Federazione Internazionale di Judo ha scritto una lettera al Presidente della Federazione di Judo dell’Emigato degli Emirati Arabi Uniti, Mohamed Bin Thalub, in risposta alla richiesta e ha chiesto che “tutte le delegazioni, compresa la delegazione israeliana dovevano essere trattata assolutamente come tutte le altre delegazioni, senza alcuna eccezione. Lo statuto del IJF prevede chiaramente che il IJF non discriminerà sulla base della razza, della religione, del sesso o dell’opinione politica. E secondo questi principi, vincolanti per tutto il Movimento olimpico, compresi ovviamente IJF e tutte le federazioni nazionali e altri entità coinvolte nell’organizzazione di qualsiasi evento sportivo di judo, non può esservi alcuna discriminazione di alcun tipo in qualsiasi caso organizzata o supervisionata dal IJF, compreso ovviamente l’Abu Dhabi Grand Slam “.

(Arutz Sheva)

Condividi