La rivolta di Hong Kong
La dittatura della Cina
Il silenzio del Vaticano

Joseph Zen e papa Francesco

Tiananmen

di Giulio Meotti

“Mi dispiace ma non ci aspettiamo nulla dal Vaticano, non hanno mai detto nulla per rimproverare la Cina per la persecuzione e hanno ceduto la Chiesa all’autorità cinese”.

Durissimo il cardinale Joseph Zen, vescovo emerito di Hong Kong. In questi giorni che la Cina si prepara a mettere il giogo a Hong Kong abbiamo visto l’America e l’Inghilterra protestare, con Londra offrire anche la cittadinanza ai cittadini di Hong Kong che non vogliono vivere sotto il Partito Comunista Cinese.

Giulio Meotti

Abbiamo visto l’Unione Europea diffondere il solito stupido e inutile comunicato di condanna, qualcosa giusto per rabbonire i giornali e non disturbare gli investimenti con Pechino.

Qualcuno ha sentito per caso il Vaticano protestare con la Cina? Trentuno anni fa esatti abbiamo ammirato quell’uomo che si mise davanti ai carri armati a piazza Tienanmen. Adesso Hong Kong si appresta a fare la fine del Tibet e qui da noi ci sono molti che sognano di diventare una succursale di Pechino. Stiamo invecchiando male.

Condividi