La sfida di Halle all’antisemitismo

IMG_20191011_162136-1-640x400manifestanti indossano una bandiera israeliana e una maglietta IDF ad Halle, nella Marktplatz centrale della Germania

La manifestazione nella centrale Marktplatz di Halle

 di Franco Meda –

E’ stato uno Shabbat di preghiera e di “ribellione”:  Halle ha respinto il folle gesto del neo nazista Stephan Balliet. “Questa è stata la nostra risposta, la risposta della comunità ebraica a tutto il mondo che ci guarda e che vuole sapere e capire come rispondiamo al terrore.Uno Shabbat di pace, di guarigione e di benedizione ”.

Elisha Portnoy, è un giovane rabbino che si divide tra Halle e un’altra piccola comunità ebrea in una città vicina: insieme al rabbino Adam Scheier ha organizzato l’aspetto religioso e quello di solidarietà, la manifestazione di testimonianza e di ribellione contro l’antisemitismo.

IMG_20191011_162926-1024x640

Manifestanti con un cartello che dice “L’antisemitismo uccide”

E migliaia di persone si sono radunate nella  centrale Marktplatz: bandiere israeliane e antifasciste, e   slogan che condannavano l’antisemitismo. “L’antisemitismo è un problema crescente di cui nessuno vuole parlare”, ha detto uno studente di neanche venti anni anni della vicina Martin Luther University che indossa una camicia verde decorata con l’emblema dorato delle forze di difesa israeliane.  “Nessuno ne vuole parlare ma è arrivato il momento di affrontare il problema. Non si può più far finta di niente…”

 

Condividi