La sinistra toglie la maschera
Si al bds, il nemico è Israele
L’internazionale della vergogna

ev-ter za_int

di Gianpaolo Santoro –

Il Partito laburista israeliano ha comunicato con una lettera  l’uscita  dall’Internazionale socialista, l’organizzazione mondiale dei partiti socialdemocratici, socialisti e laburisti che attualmente riunisce 140 partiti e organizzazioni politiche di tutti i continenti.

Il leader del partito socialdemocratico tedesco Martin Schulz

l leader del  Psd tedesco Martin Schulz

La decisione è scaturita dopo la risoluzione adottata dell’Internazionale socialista dove “si invitano tutti i governi e la società civile ad attivare il boicottaggio, il disinvestimento e le sanzioni contro l’occupazione israeliana, tutti gli istituti di occupazione e gli insediamenti illegali israeliani, tra cui l’embargo totale tutte le forme di commercio e cooperazione militare con Israele mentre continua la sua politica di occupazione e l’apartheid contro il popolo palestinese”.

Finalmente un po’ di chiarezza dopo tante ambiguità, ipocrisie, falsità, ammiccamenti, mezze parole, tradimenti sistematici che venivano contrabbandati come colpi di scena.

I partiti socialisti e laburisti hanno messo nero su bianco chiarendo bene,  inequivocabilmente, da parte che stanno.

Maurizio Martina

Maurizio Martina

E senza distinguo, prese di posizioni  alcun tipo  di distinguo. La sinistra schierata in modo compatto a favore della Palestina . Il Pd,  che aspetta per ribellarsi contro questa svolta discriminatoria nei confronti dello Stato di Israele e dei suoi abitanti?

Yehiel Hilik Bar

Yehiel Hilik Bar

I laburisti israeliani (il partito di David Ben Gurion, Golda Meir, Izchak Rabin, Shimon Peres) così si sono trovati da soli, inesorabilmente soli. Schifosamente soli. La dichiarazione di Yehiel “Hilik” Bar, segretario dei laburisti israeliani, è uno stato di  resa ed un atto d’accusa verso i compagni di viaggio della sinistra mondiale. “ La decisione sulla questione palestinese è miserabile, unilaterale,   parziale, non aderente ai fatti e alla realtà, e  anti-semita. Se non verrà annullata non potrà essere portato avanti alcun dialogo con l’Internazionale socialista”

 

 

Condividi
Gianpaolo Santoro

Gianpaolo Santoro

Giornalista