La storia di Asia Bibi
L’occasione persa dall’Occidente

 

880x495_cmsv2_0447cc7a-daa1-5988-a327-1944f179b2d9-3628862

di Giulio Meotti –

Asia Bibi è finalmente libera. I giudici della Suprema Corte del Pakistan, come è noto, hanno rigettato l’istanza presentata contro l’assoluzione.

bibiok

Asia Bibi

La Corte ha confermato che l’accusa di blasfemia contro la donna cristiana era falsa. Ora Bibi puó lasciare il paese, dopo 10 anni di persecuzione. Speriamo che trovi pace e libertà in un paese occidentale. Onore a questi giudici musulmani che hanno scelto la giustizia contro il sopruso, al suo avvocato musulmano che ha rischiato la vita per difenderla in aula, al governatore musulmano che l’ha persa per averne preso le parti.

Vergogna agli islamici che l’hanno denunciata e che hanno manifestato in strada per averne la testa. Vergogna anche a chi, in Occidente, se ne è lavato le mani pensando che la libertà non valesse la pena di essere difesa.

Condividi