L’abbraccio di Beit Shean

91498965_2784090405020758_7507863572282605568_o

di Dror Eydar –

Beit Shean abbraccia l’Italia, ’antico anfiteatro romano illuminato coi colori delle bandiere di Italia e Israele. Un omaggio speciale al popolo italiano dal comune di Beit Shean, antica città biblica (Gios 17,11), la Scitopoli del periodo ellenistico-romano, oggi una delle principali città israeliane della bassa Galilea.  

 1

Dror Eydar

Martedì sera, nel giorno in cui le bandiere nazionali in tutta Italia venivano esposte a mezz’asta in segno di rispetto per le migliaia di vittime causate dal covid-19, l’antico anfiteatro romano della città di Beit-Shean è stato illuminato con i colori delle bandiere italiane e israeliane, in segno di solidarietà per il popolo italiano

91982321_2784090575020741_1642381050015383552_o

Jackie Levy

L’anfiteatro romano di Beit Shean fu costruito nel II secolo d.C. Fa parte dei magnifici resti archeologici della città di epoca romana, in parte concentrati nel Parco Nazionale Beit Shean, tra cui il teatro romano, il magnifico complesso termale, il Cardo restaurato. Beit Shean (Scitopoli) era all’epoca una delle città più importanti del Medio Oriente.

Il sindaco Jackie Levy ha detto: “Questi sono giorni difficili per tutti noi, per il mondo intero e in particolare per il popolo italiano. Questo è il minimo che possiamo fare per mostrare solidarietà all’Italia, esprimere il nostro cordoglio alle famiglie delle vittime, ringraziare e incoraggiare il personale medico e tutti coloro che sono coinvolti nel quotidiano lavoro per salvare vite umane”.

 

Condividi