L’Alta Corte ribalta
la legge sul regolamento

La Corte suprema ha dichiarato incostituzionale la legge sul regolamento. Otto giudici hanno votato per abbattere la legge mentre è stato contrario

Esther Hayut, presidente della Corte suprema, ha scritto nella sua decisione: “Secondo me, è necessario adottare la posizione del procuratore generale e ordinare la nullità della legge sul regolamento. Questo risultato deriva dalla conclusione che ho raggiunto, in base alla quale la legge non è conforme alla costituzionale norme del diritto israeliano. Alla luce di questa conclusione, è urgente la necessità di decidere in merito alle ulteriori questioni fondamentali e pesanti sollevate nelle petizioni “.

Esther Hayut

Hayut ha aggiunto: “In termini di risultato, vi è una discriminazione tra residenti israeliani e palestinesi in merito alla regolamentazione delle costruzioni illegali nell’area, anche se non è possibile indicare una differenza rilevante in questo contesto tra le popolazioni di queste comunità. Pertanto , possiamo determinare che la legge regolamentare viola il diritto costituzionale all’uguaglianza e al rispetto dei residenti nella regione palestinese “.

Il movimento Likud ha dichiarato in risposta alla sentenza: “È un peccato che la Corte di Sumpreme sia intervenuta e abbattuto una legge che era importante per gli insediamenti e per il futuro. Lavoreremo per rievocare lalegge”.

(Arutz Sheva)

 

 

 

 

Condividi