L’ambasciatore svedese antisraeliano

Erik Ullenhag a a settembre mbasciatore della Svezia in Israele

di Yossy Raav –

Erik Ullenhag ambasciatore della Svezia in Israele si è dissociato pubblicamente dal sostegno a Israele e si è opposto ai membri del suo partito che tenevano un evento in parlamento a Stoccolma con i rappresentanti del Partito Likud del Primo Ministro Benjamin Netanyahu.Ullenhag, ex ministro dell’integrazione e leader del Partito popolare liberale, è ambasciatore della Svezia in Giordania dal 2016 e arriverà in Israele a settembre.

Il mese scorso ha fomentato le polemiche quando ha annunciato il suo nuovo incarico twittando che è stato nominato “ambasciatore a Tel Aviv”, al contrario di Israele. In seguito ha ringraziato la gente per essersi congratulato con lui per essere diventato ambasciatore in Israele, usando il nome del paese.

Ullenhag ha un altro tweet che menziona Israele, ed è una smentita che lo sostenga. Nel 2014, ha difeso la sua partecipazione a una “Marcia Kippah” – proteste contro attacchi contro persone che indossano simboli ebraici – scrivendo che stava protestando “contro l’antisemitismo, non in una manifestazione di sostegno a Israele”.

 

Condividi