L’apologia del nazismo
del professore seguace di Hitler

comboc.jpg f=detail_558&h=720&w=1280&$p$f$h$w=913bc84

Il post del docente ordinario di Filosofia del diritto e filosofia politica dell’Università di Siena Emanuele Castrucci

di Franco Meda –

I post del  docente ordinario di Filosofia del diritto e filosofia politica dell’Università di Siena Emanuele Castrucci hanno scatenato un vero putiferio.«Vi hanno detto che sono stato un mostro per non farvi sapere che ho combattuto contro i veri mostri che oggi vi governano dominando il mondo»: queste le parole usate dal professore di Filosofia per accompagnare una foto di Hitler con il suo fedele cane Blondi

castrucc i-siena-twitter

Emanuele Castrucci, sessantasette anni, una laurea in Giurisprudenza all’università di Firenze nel 1974 è professore ordinario di filosofia dagli anni Novanta. Collabora  con diverse riviste ed è autore di una decina di libri pubblicati.  Su Wikipedia viene definito “antisemita e allievo di Roman Schnur”, spiegando che “ha contribuito alla diffusione in Italia del pensiero di Carl Schmitt” curando l’edizioni di alcuni volumi del controverso filosofo e giurista tedesco accusato di simpatie filonaziste per la giustificazione della politica espansionistica di Adolf Hitler.

 

 

 

 

Condividi