L’autocandidatura di Barak
“Io meglio di Netanyahu”

epa06006165 Ehud Barak, former Israeli prime minister, speaks during the 19th Swiss Economic Forum (SEF), in Interlaken, Switzerland, 02 June 2017.  EPA/ANTHONY ANEX

L’ex primo ministro Ehud Barak non ha dubbi: è il candidato più qualificato a guidare, da prossimo premier, lo stato ebraico. In aperta sfida a Benyamin Netanyahu, Barak (75 anni) ha detto in un’intervista tv di “essere oggi più maturo e abile di ogni altro candidato”.


indexL’uomo, ex capo di stato maggiore, ex ministro della difesa ed ex premier, ha affermato che sono in molti a volere il suo ritorno nell’arena politica: “Non è un mistero che molta gente è venuta da me e mi ha detto: ‘Dai, scendi in campo, fai qualcosa’”.

“Qualcuno – ha proseguito nell’anticipazione dell’intervista che andrà in onda sabato – mi ha mandato un sondaggio, di 4 mesi fa, che indica che in una gara tra me e Netanyahu, io prenderei la maggioranza del voto laico”. “Nel voto generalista – ha aggiunto – Netanyahu vince ma nessuno di noi raggiunge il 40%”.

Infine Barak – che tuttavia non ha un partito e nelle elezioni in Israele si vota il partito – ha ricordato che il 35% di quel sondaggio è “indeciso”.

(Ansamed)

 

Condividi