L’Autorità Palestinese va a Rotoli

w-palestina-72

di Larry Greenberg –

La dissonanza cognitiva è una malattia umana universale. In un suo editoriale sul Wall Street Journal, Charlotte Allen ci porta a conoscenza della dissonanza cognitiva come forma di volontaria disonestà da parte dell’Autorità Palestinese e di coloro che ne abbracciano la causa massimalista per lo smantellamento dello stato d’Israele.

Larry Greenberg

Larry Greenberg

Riferisce infatti che l’Autorità Palestinese e il Regno di Giordania rivendicano la proprietà dei Rotoli del Mar Morto perché sostengono che quei manufatti, scritti da ebrei in aramaico ed ebraico dell’era inter-testamentaria (tra il 225 a.e.v. e il 40 e.v.), erano sepolti in un territorio di loro apparenza.

in d ex

Allo stesso tempo, tuttavia, l’Autorità Palestinese sostiene, costantemente e con fervore, che in questa terra non c’è mai stata una presenza ebraica. Sono ben noti i risultati ottenuti all’Unesco e in altre agenzie delle Nazioni Unite da questa loro storiografia quantomeno incongrua. Per i cantastorie palestinesi, per i militanti del movimento BDS, per un certo tipo di terzomondisti, Gerusalemme e le terre dell’Antico Testamento non hanno mai fatto parte di antiche società e strutture statali ebraiche.

inde x

Ma dal momento che i Rotoli del Mar Morto, scientificamente datati, risultano scritti e nascosti circa duemila anni fa, forse la rivendicazione di proprietà su questi documenti da parte arabo-palestinese si basa sull’idea che siano stati piazzati nel deserto di Giudea da antichi mattacchioni extraterrestri.

Se non sono stati gli extra-terrestri a mettere lì i Rotoli del Mar Morto, non è che per caso esistono davvero prove tangibili della presenza ebraica in questa antica terra, che sbugiardano gli insulti alla storia fatti dall’Autorità Palestinese? E’ forse logico che rivendichino la proprietà del patrimonio ebraico rinvenuto sulle colline di Giudea, negando al contempo che non vi sia mai stata una presenza ebraica in questa terra? Ci vuole una bella faccia tosta.

(Times of Israel)

Condividi