Le bandiere nere contro Bibi

di David Sinai –

Circa duecento manifestanti con bandiera nera hanno  protestato davanti alla residenza del primo ministro Netanyahu in Balfour Street a Gerusalemme. Secondo gli organizzatori della protesta, “proprio come un imputato della pedofilia non può insegnare in una scuola, così chi è accusato di corruzione, frode e violazione della fiducia non può formare un governo”.

“Questi sono giorni fatidici – si legge in un documento – nella storia dello Stato di Israele in cui si decide se continueremo a esistere come democrazia o se ci trasferiremo in un governo in cui il primo ministro è al di sopra della legge”.

 

 

Condividi