Le scimmie sul Nilo
Le bestemmie dei libri di testo sauditi

Il Medio Oriente in un testo scolastico saudita Israele non compare sulla carta geografica

Israele non compare sulla carta geograficdel Medio Oriente su alcuni testi scolastici saudita

 A dispetto dei recenti segnali di disgelo dell’Arabia Saudita nei confronti di Israele, agli studenti del regno viene ancora insegnato che Israele è il “nemico sionista”, gli ebrei sono scimmie e che lo stato ebraico progetterebbe di espandere i suoi confini fino a raggiungere i fiumi Nilo ed Eufrate. E’ quanto emerge da un rapporto pubblicato da IMPACT-se (Istituto per il monitoraggio della pace e della tolleranza culturale nell’istruzione scolastica) che analizza i contenuti dei libri di testo sauditi per l’anno scolastico 2016-19, mettendoli a confronto con quelli degli anni precedenti.

indexzzz

Lo studio, che ha esaminato quasi 200 libri di testo analizzando anche il modo in cui si riferiscono a LGBT, donne, cristianesimo, Occidente e altro, restituisce un quadro piuttosto desolante. Agli studenti sauditi viene insegnato che i sionisti sono nemici dell’islam e che il movimento sionista è razzista. sraele viene accusato, tra l’altro, di voler nuocere all’islam. Ma il nome dello stato ebraico non viene nemmeno menzionato e viene invece indicato come il “nemico sionista”. Alcuni libri affermano persino che è un dovere religioso uccidere gli ebrei.

Hadith_HeroImages

Hadith_

Un libro di testo per studenti delle scuole superiori ha una pagina intitolata “Combattere gli ebrei” che ripropone la nota citazione dagli Hadith (detti di Maometto) che recita: “Il Giorno del Giudizio non verrà finché i musulmani non combatteranno contro gli ebrei, e gli ebrei si nasconderanno dietro le rocce e gli alberi, ma le rocce e gli alberi diranno: Oh musulmano, oh servo di Allah, c’è un ebreo dietro di me, vieni e uccidilo”.

In un testo viene chiesto agli studenti di completare una tavola suddivisa in cinque sezioni: denaro, politica, donne, droga, comunicazione. In ogni sezione, agli studenti viene detto di spiegare “come il movimento sionista ha usato questo tema per raggiungere i suoi obiettivi e realizzare i suoi piani”.

saudi-school-table

Tabella in cui gli alunni sauditi devono descrivere in dettaglio come “il sionismo” ha oppresso il Medio Oriente

Circa il Monte del Tempio, sacro per l’ebraismo come il luogo dove sorgevano il Primo e il Secondo Tempio e per i musulmani come il luogo da cui Maometto salì al cielo, agli studenti sauditi viene insegnato che “l’occupazione ebraica opera giorno e notte per demolire la moschea di al-Aqsa o bruciarla e danneggiarla” e che l’idea che vi si trovasse il “Tempio di Salomone” è solo una menzogna sfruttata per distruggere la moschea. “I ricercatori hanno dimostrato che non esiste una sola prova dell’esistenza del Tempio – si legge in uno dei testi scolastici sauditi – Ci sono invece reperti archeologici musulmani, ma i sionisti considerano la [ri]costruzione del Tempio una questione importante e la demolizione della moschea di al-Aqsa è uno dei loro obiettivi principali”.

Una delle vignette iitti umani violati in Iran esposta accanto al Parlamento europeo a Bruxelles a partire da mercoledì

Nessun miglioramento anche nel modo in cui i libri di testo sauditi si riferiscono alla comunità LGBT. Alcuni testi si limitano ad incolpare i gay per la diffusione delle malattie a trasmissione sessuale, altri auspicano addirittura che vengano “puniti con la condanna a morte”. I testi scolastici insegnano che non si deve definire qualcuno “omosessuale” in quanto questo lede la sua dignità e dicono agli studenti di non indossare mai abiti del genere opposto, neanche per scherzo. “L’omosessualità è un brutto crimine e un peccato che deve essere condannato – si legge in un libro di testo – La punizione è la morte per entrambe le parti”.

(YnetNews,)

Condividi