Le tende di Hamas
al confine con Israele

epa03645042 Palestinian protesters wave Palestinian flags during a rally to mark 'Land Day' in Braej town, central Gaza Strip, 30 March 2013. Hundreds of people across Israel and the Palestinian territories were holding rallies marking 'Land Day,' an annual commemoration of the 1976 shooting of six Arab-Israelis.  EPA/ALI ALI

I palestinesi di Gaza hanno cominciato a erigere le prime tende lungo il confine con Israele in vista della ‘Marcia per il ritorno’ che comincia domani nell’ambito della protesta di 6 settimane per il ‘Land Day’. Lo riferiscono fonti locali secondo cui Hamas, che appoggia l’iniziativa, ha fatto appello al popolo a raggiungere a unirsi alla manifestazione e a raggiungere le tende subito dopo le preghiere del venerdì.

Gadi Eisenkot

Gadi Eisenkot

Esponenti di Hamas hanno fatto sapere nei giorni scorsi che la fazione islamica monitorerà la zona delle tende in modo da prevenire che le proteste arrivino vicino alla barriera difensiva.

Infatti dall’altra parte dei reticolati Israele ha rafforzato le misure di sicurezza e schierato truppe supplementari – compresi tiratori scelti, come reso noto dal capo di stato maggiore Gadi Eisenkot – con l’obiettivo annunciato di impedire ogni sconfinamento in territorio ebraico e danni alla barriera difensiva. Allertate anche le comunità ebraiche attorno alla Striscia.

212827khaledalbatch

Khaled al-Batsh

Khaled al-Batsh, del Comitato organizzatore, ha detto, citato dai media, che le tende saranno erette a 500 metri dal confine, proprio fuori la ‘zona cuscinetto’ tra Gaza e Israele.

Già oggi donne palestinesi hanno innalzato aquiloni con i colori della bandiera palestinese.Il ‘Land Day’ – che coincide con l’avvio della Pasqua ebraica della durata di una settimana – celebra ogni anno lo sciopero generale e le marce organizzate il 30 marzo del 1976 in protesta per l’esproprio di terre per motivi di sicurezza da parte di Israel.

(Ansamed)

Condividi