Lettera aperta di Gantz a Netanyahu

9817450_0_0_1300_886_medium

di Benny Gantz –

Il  presidente blu e bianco Benny Gantz ha scritto un post su Facebook in cui ha accusato il primo ministro Binyamin Netanyahu di voler portare Israele alla sua quarta elezione in poco più di un anno. Il post è arrivato nel mezzo della difficile trattativa tra Blue e White e il Likud per la realizzazione di un governo di unità. Ne riportiamo i brani più salienti.

“Chiunque voglia una quarta elezione – ha scritto Gantz – dovrebbe semplicemente dirlo. Chiunque voglia trascinare Israele nella frenesia solo per ottenere qualche posto in più  dovrebbe semplicemente dirlo. Chiunque voglia spendere miliardi di shekel invece di trasferirli al sistema sanitario, i lavoratori autonomi, coloro che sono stati licenziati e coloro che sono lasciati indigenti a causa della crisi del coronavirus dovrebbe semplicemente dirlo. ”

fac36f0a1da69286a22aede0cca67621

“Sin dalle elezioni – ha scritto sempre Gantz – un doppio gioco è stato giocato da vari partiti nel sistema politico. Alla fine, devi porti la domanda che mi pongo ogni giorno: cosa è giusto per lo Stato di Israele in questi giorni. Per me, la risposta è chiara. Chiunque abbia a cuore Israele non trascina un intero paese in una campagna elettorale durante una crisi senza precedenti con implicazioni mediche, economiche e sociali che ci accompagneranno a lungo. Non sono venuto in politica per sedermi sugli spalti, ma piuttosto per navigare. Sono venuto per garantire un futuro migliore ai nostri figli “.

“Ancora oggi – ha concluso Gantz – non so se riusciremo a stabilire il governo o meno. Posso, tuttavia, dirti che io e i miei partner stiamo facendo tutto il necessario e tutto il possibile aderendo ai nostri principi in modo che il paese emerga da una delle più grandi crisi che ha vissuto sin dal suo inizio.  Se, Dio non voglia, saremo costretti ad andare alle elezioni, andremo alle elezioni a testa alta perché tutti nel paese sanno che io e i miei amici abbiamo fatto tutto, e intendo tutto, per lo Stato di Israele durante la crisi. Spero e credo che i cittadini di Israele saranno in grado di apprezzare le mie intenzioni. Vengo con le mani pulite e metto Israele al primo posto. Shabbat Shalom a tutti. ”

 

 

Condividi