L’indomito Aznavour
“Voi uccidete? Noi uccidiamo”

42966943_10216653003467362_5848588852523958272_n

Reuven Rivlin e Charles Aznavour

di Giulio Meotti –

Molti i giornali lo ricorderanno per le sue “canzonette”, a me invece quel gigante di Charles Aznavour, scomparso a 94 anni, piace ricordarlo come il piccolo figlio dei boat-people armeni che fuggirono il genocidio turco, come l’artista che lanciò appelli per salvare i cristiani sotto sterminio dai fondamendalisti islamici (propose di reimpatriarli nei nostri villaggi disabitati) e per proteggere gli ebrei francesi sotto purga e minaccia.

Giulio Meotti 3

Giulio Meotti

Era un grande amico di Israele e del popolo ebraico, questo sublime musicista armeno-francese. Contro l’Isis aveva una ricetta semplice, che scandí all’Obs: “Voi uccidete, noi uccidiamo. Occhio per occhio, dente per dente!”. Era grande Aznavour, mica un qualunque Elton John.

Condividi