L’Iran dell’Ayatollah Khomeini
è  la madre dell’odio antisemita

di Carlo Breme

L’agenzia di intelligence interna della di Berlino ha rivelato  in un nuovo rapporto sull’antisemitismo che il regime iraniano è uno dei principali sponsor dell’odio ebraico.

Ayatollah  Ruhollah Khomeini

“L’antisemitismo e l’odio nei confronti di Israele sono stati massicciamente promossi dalla Repubblica islamica dell’Iran. Il leader della rivoluzione iraniana Ayatollah  Ruhollah Khomeini ha già descritto Israele come il “piccolo Satana” e ha chiesto apertamente la distruzione di Israele.

L’antisemitismo fa parte dell’ideologia statale dell’Iran sin da la fondazione della Repubblica islamica  ed è regolarmente alimentato da dichiarazioni di rappresentanti statali “, hanno scritto i funzionari dell’intelligence.

Elan Carr

A gennaio, l’inviato speciale degli Stati Uniti per monitorare e combattere l’antisemitismo Elan Carr ha dichiarato alla Commissione degli Stati Uniti sugli sforzi globali della lotta alla libertà religiosa internazionale (USCIRF) che “L’Iran non è solo il principale sponsor statale mondiale del terrorismo, è il capo del mondo trafficante di antisemitismo. La Repubblica islamica dell’Iran ha spinto il dogma antisemita in tutto il Medio Oriente e in tutto il mondo musulmano oltre il Medio Oriente “.

 

 

 

 

 

 

Condividi