L’Iran nel mirino del Mossad

F160106KBG02-e1452087170601
di Yossy Raav –

Il presidente del Mossad Yossi Cohen, parlando alla sede di Mossad, accanto al primo ministro Benjamin Netanyahu, nella cerimonia delle consegne delle medaglia al merito, ha delineato le linee prioritarie dell’agenzia di intelligence e di servizio segreto.

index

Yossi Cohen

in

“Gli obiettivi del Mossad sono chiari: l’Iran continua a mantenere  e sviluppare il progetto nucleare, continua più che mai ad ammassare forze militari vicino alle frontiere di Israele in Siria e in Libano; continua a sostenere Hezbollah e,  sempre più Hamas e continua a trasferire armamenti di precisione avanzata alle organizzazioni terroristiche della regione. Questa è la situazione. Ed è evidente che l’iran è in cima ai nostri pensieri. E’ una sfida continua per Israele. Siamo ogni giorno attaccati.”

della marcia militare della Guardia rivoluzionaria iraniana

Marcia militare della Guardia rivoluzionaria iraniana

Cohen ha affermato che il Mossad ” è impegnato ogni in anno centinaia e migliaia di azioni, alcune delle quali sono complesse e audaci anche nel cuore degli stati nemici. Il Mossad ha una capacità unica di lavorare nel cuore stesso del bersaglio, di penetrare nei luoghi più custoditi e pericolosi e di tornare con un risultato decisivo “.

 

 

Condividi