L’Isis ha nel mirino
il gasdotto Israele-Egitto

ccc

 di Yair Shalom –

L’obiettivo ormai è dichiarato. Con un comunicato l’Isis ha annunciato di aver preso di mira la linea di gas naturale che va da Israele sino all’Egitto. Anzi come hanno scritto i terroristi “dagli ebrei al governo apostata egiziano”.

L’annuncio è avvenuto con la prima azione terroristica registrata nella zona di Bir al-Abd (penisola del Sinai settentrionale) dove un commando di almeno sei terroristi a volto coperto ha provocato un’esplosione, presso il gasdotto.    Le autorità israeliane hanno comunicato che il gasdotto non è stato danneggiato e che il flusso di gas non si è interrotto.

Condividi