Lo spettro del bilancio
da approvare entro il 25 agosto

Pochi giorni per evitare nuove elezioni in Israele: il 25 agosto scade infatti il tempo previsto dalla legge perchè la Knesset approvi il bilancio statale, pena la decadenza del governo e il rinvio alle urne. Ma allo stato attuale non c’è alcun segno di intesa tra il Likud di Benyamin Netanyahu e Blu Bianco di Benny Gantz per presentare la finanziaria al vaglio del Parlamento.

Da una parte Netanyahu ricorrendo alle difficoltà economiche legate al coronavirus vuole un bilancio che copra solo il 2020, dall’altra Gantz chiede invece una previsione finanziaria anche per il 2021 come stabilito dall’accordo firmato all’atto della nascita del governo di unità nazionale.

Finora i tentativi di trovare un compromesso – compreso quello di due deputati della Knesset di approvare una legge per spostare la data del 25 agosto – sono tutti falliti e all’interno dei due partiti prevale ora il pessimismo. Se indette, quelle future sarebbero le quarte elezioni in poco più di un anno.

(ANSamed).

What do you want to do ?

New mail

Condividi