E’ scomparsa Lucia Roditi

luciasorella

Si è spenta ieri a verona Lucia Roditi Forneron . Colonna storica dell’associazione di Verona, instancabile animatrice di eventi, grande amica di Israele, ha speso tutta la sua vita per il lavoro e per alimentare il dovere della memoria: Aveva da qualche giorno compiuto 90 anni. La Federazione delle Associazioni Italia Israele si stringe al lutto della famiglia e di quanti le hanno voluto bene con questo ricordo del presidente Maurizio Borra.

Lucia Roditi, 1946 

In ricordo di Lucia 

di Maurizio Borra *

Voglio ricordarla così Lucia. Sempre lucidissima e brillante, con quel suo eloquio elegante e coinvolgente, mentre, commossa, ringraziava tutti, a Napoli, durante l’ultimo Congresso della Federazione delle Associazioni Italia-Israele, il 19 novembre scorso, per il saluto particolare che Le avevo rivolto pubblicamente in vista del suo novantesimo compleanno, che sarebbe arrivato di lì a poco.
L’abbiamo applaudita a lungo in quell’occasione. Per il suo coraggio, per il suo instancabile impegno a favore di Israele, contro la disinformazione e la distorsione dei fatti, per la sua preziosa attività sul fronte del Ricordo, della Verità, della Memoria della Shoà.

Lucia Roditi Forneron

Lucia Roditi Forneron

L’abbiamo applaudita a lungo per l’aiuto, il supporto e i preziosi suggerimenti che ha dato a tutti noi nei tantissimi anni di guida dell’Associazione Italia-Israele di Verona e di appartenenza alla Federazione.
E l’abbiamo applaudita a lungo anche per l’esempio fulgido che ha profuso durante la sua lunga e mirabile carriera di insegnate e di studiosa, per la sua instancabile attività di ricerca e di sensibilizzazione e per la sua straordinaria capacità di organizzare grandi eventi, coinvolgendovi pubblico e personalità della cultura e delle Istituzioni.
Un’amica di profonda sapienza, Lucia, di grande onestà intellettuale e di vivace intelligenza che mancherà a tutti noi. Con lei, sembra andarsene un pezzo della storia della Federazione che Lucia ha contribuito a creare e a far crescere.
Eppure è proprio il suo ricordo, la sua forza e la sua presenza che ci spingono a proseguire sulla strada tracciata.
La strada della verità, della testimonianza, della memoria e della conoscenza.

*presidente della Federazione nazionale Italia-Israele

Condividi