Meeting Netanyhau – Kushner
per la Pace in Medio Oriente

meeting-640x400

Jared Kushner, genero e consigliere del presidente americano Donald Trump, è arrivato in Israele, insieme all’inviato speciale Jason Greenblatt, per promuovere il Piano di pace tra palestinesi e israeliani a cui sta lavorando l’amministrazione Usa. Secondo i media, Kushner e Greenblatt – che prima sono stati già in Giordania, Egitto, Arabia Saudita e Qatar – hanno subito incontrato il premier Benyamin Netanyahu. Non vedranno però esponenti palestinesi.

epa06735815 White House senior advisor Jared Kushner during the opening ceremony at the US consulate that will act as the new US embassy in the Jewish neighborhood of Arnona, in Jerusalem, Israel, 14 May 2018. The US Embassy in Jerusalem is inaugurated on 14 May following its controversial move from Tel Aviv to the existing US consulate building in Jerusalem. US President Trump in December 2017 recognized Jerusalem as Israel's capital. The decision, condemned by Palestinians who claim East Jerusalem as the capital of a future state, prompted worldwide protests and was met with widespread international criticism.  EPA/ABIR SULTAN

Jared Kushner è in Israele

Secondo varie indiscrezioni, nell’ottica di facilitare il Piano e allentare le tensioni, Kushner e Greenblatt intendono rilanciare l’idea di aiuti finanziari ed economici a Gaza. In particolare nei campi dell’energia (con centrali), dell’acqua, dell’inquinamento, del commercio e dell’industria per un importo complessivo di 1 miliardo di dollari.

Saeb Erekat

Saeb Erekat

L’Olp tuttavia ha già commentato in maniera negativa le indiscrezioni: gli Usa – ha denunciato Saeb Erekat – stanno cercando di trasformare il dossier palestinese da politico a “questione umanitaria” mutando i diritti nazionali in “progetti umanitari”.

(Ansa)

Condividi