Metanyahu-Gantz ai ferri corti
Minacciato il ritorno alle urne

Gantz e Netanyahu

di  Yossy Raav –

“Qui alcuni giocano a fare politica. Questo atteggiamento può portare solo ad una soluzione: il ritorno alle urne”.  Netanyahu si è preso la parola alla riunione del Consiglio dei ministro battendo nervosamente il martelletto per prendere la parola. C’è un’aria molto tesa nella riunione del governo di Unità nazionale, vengono alla ribalta evidenti crepe, fra minacce e ritorno a nuove elezioni.

Durante la riunione, il mMinistro della Difesa e Primo Ministro supplente Benny Gantz (Blu e Bianco) ha chiesto che la responsabilità di guidare le misure del governo per contenere la pandemia di coronavirus sia trasferita.

“Home Front – ha detto Gantz – è il sistema progettato specificamente per situazioni come quella in cui ci troviamo ora. Ogni questione operativa dovrebbe andare al comando del Fronte interno e al Ministero della Difesa. Dobbiamo passare a un modello di processo decisionale in base al quale le decisioni politiche vengono prese dal gabinetto, il Ministero della Sanità stabilisce i regolamenti e il Ministero della Difesa è l’organo che funge da organo esecutivo. “L’iniziativa di Gantz ha suscitato la rabbiosa risposta da parte di Netanyahu che ha minacciato la fine del governo…

.

 

 

 

Condividi