“Mi piacerebbe vivere a Tel Aviv”

ITALY-mahmood-eurovision-2019

Mahmood , Eurovision Song Contest Tel Aviv

«Quello che spero di più è fare una bella esibizione, di quelle che piacciono a me». Mahmood ha appena finito la sua prima prova sul palco dell’Eurovision Song Contest all’Expo di Tel Aviv e sul suo viso si vedono ancora i segni della febbre che lo ha colpito prima di partire da Milano. «Due giorni fa – racconta il vincitore di Sanremo  – avevo più di 39. Ora mi sto riprendendo, ma non sono ancora al massimo della forma. Spero di sentirmi meglio quando   ci sarà la seconda prova».
Mahmood-sul-palco-Expo-Tel-Aviv-1280x720Tuttavia, la sua performance vista sul grande schermo che giganteggia in sala stampa, è stata molto seguita e applaudita dai giornalisti: molti in piedi hanno battuto le mani nel ritornello di “Soldi”. «Mi fa piacere, – dice il cantante – vuol dire che malgrado la forma è andata bene». «Non ho fatto in tempo a seguire tutte le canzoni, ma quella francese cantata da Bilal Hassani – aggiunge poi rispondendo ad un’altra domanda – mi è parsa molto carina». Mahmood è arrivato ieri a Tel Aviv. «Da quel che ho visto – dice ancora – mi piace molto. Anzi a dire il vero ci vivrei proprio».

(Messaggero)

Condividi