Missili siriani contro jet israeliani
Distrutta la batteria anti aerei

Un jet da combattimento israeliano F-35

Un jet da combattimento israeliano F-35

di Yair Shalom –

La batteria missilistica SA-5, situata a circa 50 chilometri a est della capitale siriana, ha sparato ad aerei israeliani che erano in un volo di routine di ricognizione aerea nello spazio aereo libanese.

Netanyahu-01_3328152b

Binyamin Netanyahu

Gli aerei israeliani sono prima tornati alla base per mettersi in sicurezza. Poi alcune ore dopo hanno sono tornati sul posto ed hanno lanciato quattro bombe verso una batteria anti aerei SA-5 ad est est della capitale di Damasco distruggendola. Non è stato colpito nessun arei israeliano e non c’è stata nessuna vittima.

Netanyahu ha commentato con durezza il grave episodio. “La nostra politica è chiara. Chiunque cerca di danneggiarci sarà colpito. Oggi hanno cercato di colpire i nostri aerei, cosa inaccettabile per noi. E questo ci ha visto costretti –ha continuato il premier israeliano- ad agire precisione e velocità ed abbiamo distrutto ciò che doveva essere distrutto. Continueremo ad agire come è necessario per proteggere la sicurezza di Israele “.

Ronen Manelis

Ronen Manelis

Secondo il generale Idf Ronen Manelis. “il grave episodio è tutto da addebitare al regime siriano, i missili sono stati una chiara provocazione. Israele non ha intenzione di entrare nella guerra civile in Siria ma reagirà a tutte le provocazioni ed è preparato a ad ogni possibile ritorsione”.

Condividi