Nablus, molotov contro i soldati
Uccisi due terroristi palestinesi

WhatsApp_Image_2018-12-10_at_06.57.54_3-640x400

Dopo il lancio di ordigni esplosivi verso i soldati, due palestinesi sono stati uccisi la notte scorsa dai militari israeliani di guardia alla Tomba di Giuseppe a Nablus, in Cisgiordania.

epa07449707 The bodies of two Palestinians lie on the stretchers at Rafedya Hospital in the West Bank city of Nablus, 20 March 2019. Two Palestinians were killed by Israel Forces troops after hurling explosive devices toward soldiers who were safeguarding Joseph's Tomb in the West Bank city of Nablus, according to the Israeli military on 20 March. EPA/ALAA BADARNEH GRAPHIC CONTENT

Lo ha reso noto il portavoce militare, secondo cui “gli ordigni sono stati lanciati da un veicolo” in direzione delle forze che assicuravano l’ingresso dei fedeli ebrei al luogo sacro.

“L’esercito – ha proseguito il portavoce – ha risposto con colpi veri verso il veicolo. Contemporaneamente un veicolo militare ha danneggiato quello dei sospetti. Come risultato, i due assalitori sono stati uccisi. Non ci sono feriti tra i soldati”. I due palestinesi sono stati identificati in Raid Hamdan (21anni) e Ziyad Nuri (20). Secondo l’agenzia Wafa subito dopo sono cominciati scontri tra dozzine di giovani e i soldati con feriti tra i dimostranti.

(Ansamed)

Condividi