Italia-Israele Napoli
“Bell’ e buon”
con la Fondazione Valenzi

maurizio-valenzi-350x262

L’associazione Italia Israele di Napoli fa proprio e condivide il progetto “Bell’ e buon” lanciato dalla Fondazione Valenzi, intitolata all’ex sindaco del capoluogo campano di famiglie ebraica.

La Fondazione Valenzi è un’istituzione di rilievo internazionale, non schierata politicamente, attiva nella cultura e nel sociale, nata nel 2009, alla memoria di Maurizio Valenzi, ex parlamentare italiano ed europeo e sindaco di Napoli dal 1975 al 1983.

valenzi4Le situazioni di disagio che vivono bambini e ragazzi oggi nelle nostre città non sono solo legate a questioni economiche. Le nuove forme di “povertà” sono spesso interiori: mancanza di punti fermi emotivi, di modelli positivi da seguire, di valori. Sono ragazzi che vivono in quartieri popolari o periferici, immersi in un contesto degradato senza una possibilità di riscatto.

Il progetto della Fondazione Valenzi, giunto alla sua settima annualità, ha coinvolto tanti bambini e ragazzi di Napoli e provincia a partire dal progetto pilota lanciato nel 2011 a Licola, ricevendo nel corso degli anni vari riconoscimenti come quello del Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza e del Ministro per la Cooperazione Internazionale e l’Integrazione.

maurizio-valenzi-con-eduardo-de-filippo

Maurizio Valenzi con Eduardo de Filippo

Il progetto “Bell’ e Buon’” vuole in modo semplice far scoprire a bambini che vivono in contesti disagiati il buono attraverso il bello. Avvicinarli al mondo dell’arte come colore, suono e rappresentazione, per tirare fuori il bello e il buono che hanno dentro. Non un semplice intrattenimento ma una catarsi attraverso l’arte delle loro paure, ansie, delusioni e preoccupazioni attraverso dei laboratori settimanali tenuti da giovani operatori formatisi allo scopo anche attraverso le tecniche della psicomotricità.
Tutto questo attraverso laboratori settimanali che rappresenteranno un importante focus sulla situazione dell’infanzia disagiata nell’area napoletana, per identificare metodologie innovative di recupero ed integrazione sociale.

Condividi