Netanyahu, “Accetto l’incarico
Ora Israele ha bisogno
di riconciliazione e Unità nazionale“

epa07869074 Israeli Prime Minister and Chairman of the Likud Party Benjamin Netanyahu speaks after receiving a letter of appointment for entrusted with forming the next government from Israeli President Reuven Rivlin at the President's residence in Jerusalem, Israel, 25 September 2019. Media reports state, that negotiations between the Likud party headed by Benjamin Netanyahu that won 32 seats and the Blue and White party of Benny Gantz that won 33 seats for forming unity government did not succeed.  EPA/ABIR SULTAN

Benjamin Netanyahu

“Accetto l’incarico, occorre un governo di unità nazionale e la riconciliazione che in questo momento è essenziale”. Lo ha detto il premier Benyamin Neranyahu che non ha nascosto le difficoltà dell’incarico avuto da Rivlin.

Netanyahu-Gantz-e-Rivlin

Netanyahu, Rivlin e Gantz

Netanyahu ha giustificato l’esigenza di un governo di unità nazionale con tre emergenze: “l’Iran, la situazione economica e il Piano di Pace di Trump che, se non ci fosse un governo, potrebbe anche non essere presentato”. Il premier ha anche sottolineato che è possibile una “leadership congiunta” aggiungendo che è aperto ad un accordo di rotazione con Benny Gantz leader di Blu-Bianco. Ma ha insistito che il governo di unità deve essere “formato rapidamente”. Poi ha spiegato che se non sarà in grado di formare un governo rimetterà il mandato nelle mani di Rivlin.

(Ansa)

Condividi