Netanyahu avverte Hamas
“Risponderemo sempre
agli attacchi del fuoco nemico”

Israeli Prime Minister Benjamin Netanyahu visits Israeli soldiers of the IDF Gaza Division. November 12, 2013. Photo by Amos Ben Gershom/GPO/FLASH90 *** Local Caption *** áé÷åø øàù äîîùìä áðéîéï ðúðéäå áàåâãú òæä

Il principio di Newton calza a pannello allo scambio di comunicati che c’è stato fra Hamas ed Israele riguardanti la martoriata striscia di Gaza. E così se Hamas in un comunicato ha denunciato “le continue aggressioni dell’entità israeliana contro la resistenza palestinese”, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha ribadito con la necessaria forza e determinazione che Israele non intende accettare nessuno “stillicidio” di lanci di razzi sul proprio territorio. “Rispondiamo sempre al fuoco nemico – ha detto Netanyahu – Lo abbiamo fatto oggi e lo faremo in futuro”. La polemica è nuovamente divampata dopo che ad un razzo lanciato da Gaza Israele aveva risposto colpendo alcuno obiettivi nella striscia di Gaza.

bibi

Dal canto suo, il ministro della difesa Avigdor Liberman ha detto: “Non abbiamo alcuna intenzione di avviare una campagna militare a Gaza, ma non abbiamo neanche intenzione di incassare passivamente fuoco sporadico. Consiglio a Hamas di assumersi la sue responsabilità e darsi una calmata”.

E’ stato reso noto poi che le forze di sicurezza israeliane hanno ferito alle gambe una palestinese sui vent’anni che l’altro sera ha cercato di attraversare il posto di controllo di Qalandiya, all’entrata nord di Gerusalemme, percorrendo la corsia riservata ai veicoli senza fermarsi al ripetuto alt dei militari.

 

Condividi