Netanyahu divide Israele

epa08015239 Supporters of Israeli Prime minister Benjamin Netanyahu protest against Attorney General Avichai Mandelblit's decision to prosecute Netanyahu outside the Prime minister's resident in Jerusalem, Israel, 21 November 2019. Reports on 21 November 2019 state Israeli Prime Minister Benjamin Netanyahu has officially been charged by the attorney general in a number of corruption scandals. Netanyahu was charged with bribery, breach of trust and fraud. EPA/ABIR SULTAN

Benjamin Netanyahu

Dopo l’annuncio dell’incriminazione del premier Benyamin Netanyahu, Israele si divide. I laburisti hanno effettuato  una manifestazione per chiederne le dimissioni davanti il quartier generale del Likud a Tel Aviv, mentre a destra sono molti i politici che manifestano sostegno al primo ministro.

In una nota, i laburisti hanno chiesto al Likud, il partito del premier, “di avere pietà di Israele” e premere su Netanyahu affinchè si dimetta in modo da evitare una terza elezione che, hanno sostenuto, servirà solo “ai personali interessi legali del premier”. Il Movimento per la qualità del governo, organizzazione che si definisce apolitica, ha annunciato una grande manifestazione pubblica il 30 novembre per “estromettere” Netanyahu.

Da destra, il ministro degli esteri, Israel Katz – figura chiave del Likud – ha espresso appoggio a Netanyahu e che non c’e’ ragione perchè si dimetta.”Israele – ha detto – è uno stato di diritto e la presunzione di innocenza vale per ogni persona e certamente per il premier”.

(Ansamed)

Condividi