Netanyahu, “L’ Ue si sveglierà
quando i missili dell’Iran
atterreranno sul suolo europeo”

066ce83fcad23a82f6f64e7e90bd6988

Benjamin Netanyahu

 di Niram Ferretti –

La PR dell’Iran, Federica Mogherini, presto in uscita per essere sostituita dallo spagnolo Joseph Borrell, filoiraniano quanto lei, tanto per continuare a essere coerenti con la politica della UE, ha affermato che l’arricchimento dell’uranio da parte dell’Iran non sarebbe una cosa di cui preoccuparsi, perché è “reversibile”. In altre parole, il fatto che l’Iran abbia cominciato ad arricchire l’uranio oltre la soglia permessa dall’accordo sul nucleare del 2015, per i 28 membri della UE, non è “significativo”.

Niram Ferretti 0

Niram Ferretti

Pronta la risposta di Benjamin Netanyahu in rappresentanza di Israele, “Apparentemente ci sono alcuni in Europa che non si sveglieranno fino a quando i missili iraniani atterreranno sul suolo europeo. Ma sarà troppo tardi”.

Donald Trump, Hassan Rohani, Federica Mogherini

Donald Trump, Hassan Rohani, Federica Mogherini

Di nuovo, se ce ne fosse ancora bisogno, si evidenzia il solco incolmabile tra questa Europa, rappresentata dalla UE e Israele. Tra chi continua a considerare uno stato teocratico e terrorista dalle mire imperialiste, un partner affidabile-e tutte le volte che Israele reagisce agli attacchi dei jihadisti di Hamas lo accusa di reazione sproporzionata-e chi, come Israele, è in prima fila dalla sua nascita contro il terrorismo di matrice islamica.

Josep Borrell

Joseph Borrell,

Questa Europa imbelle che si rappresenta Israele come uno Stato arcaico perchè non può permettersi di fare a meno del mestiere delle armi per potere sopravvivere, è la stessa Europa del 1973, quando, sotto ricatto petrolifero arabo, chiese a Israele, dopo la Guerra di Yom Kipur, di arretrare sulle linee armistiziali del 1947, chiamate fraudolentemente “confini”, e definite da Abba Eban, il formidabile ministro degli Esteri israeliano dell’epoca, le linee di Auschwitz.

Da che parte stare non è difficile per chi possieda un minimo di dignità e un minimo di senso della realtà. Il pregiudizio ferocemente anti’israeliano della UE non si è mai smentito un attimo nel corso della sua storia, a cominciare proprio dal 1973, quando si chiamava ancora CEE, e contava solo nove paesi fondatori. Ignobile era. Ignobile è rimasta.

Condividi