Non bisogna svendere le piazze
e accettare lezioni di democrazia

1576396990420.jpg--sardine__no__in_piazza_san_giovanni_la_solita_sinistra

di Pierpaolo Pinhas Punturello –

Perché devo accettare lezioni di democrazia da una persona che in Italia afferma che: “ Non torneranno le pagine nere…” ma per altri luoghi ed altri mondi usa parole di sostegno per regimi antidemocratici, fascisti, razzisti e “neri” come Hamas? Perché devo accettare lezioni di democrazia da una persona che usa un linguaggio offensivo, ( chi vota tizio…mi fa pena…) esattamente lo stesso linguaggio offensivo che i ragazzi in piazza vorrebbero combattere?

Pierpaolo Pinhas Punturello

Pierpaolo P. Punturello

Perché io devo accettare lezioni di democrazia da una ragazza velata che si definisce “figlia di palestinesi” e non “Italiana”?

79392811_10157941843229809_586354862304788480_nPerché devo accettare lezioni di democrazia da una ragazza velata che non ha mai detto nulla in difesa dei diritti delle donne musulmane, delle ragazze iraniane, degli omosessuali nel mondo arabo, dei cristiani massacrati dall’estremismo islamico?
Ed infine, perché alcune piazze italiane, alcuni sindaci italiani, alcuni movimenti mondiali, sono malati di terzomondismo a tal punto da applaudire a qualunque apparenza di difesa di diritto di minoranza, senza distinguere tra minoranza e minaccia democratica o uso strumentale della stessa?
La nostra democrazie, le nostre piazze sono un valore che ci è costato secoli di lavoro e di sofferenze, non possiamo svenderle così stupidamente.

Condividi