Notte di guerra nei cieli di Gaza
Lanciati 31 razzi contro Israele
Distrutti tunnel militari di Hamas

2011

Notte di fuoco sul confine fra Gaza ed Israele. Nelle ultime ore 17 razzi sono stati lanciati dalla Striscia verso le località israeliane vicine, ma cinque sono stati intercettati dai sistemi di difesa Iron Dome. Lungo il confine risuonano ancora sirene di allarme e la popolazione è nei rifugi. Lo riferisce il portavoce militare. In precedenza, ha aggiunto, l’aviazione israeliana ha colpito un “tunnel offensivo” a sud di Gaza e “obiettivi terroristici” e ha continuato a colpire obiettivi di Hamas durante la giornata di sabato in almeno tre raid complessivi.

123938346-760d3b1e-5a6a-4345-9df7-b1f68254c4c0

Complessivamente dalla Striscia sono stati lanciati almeno 31 razzi. Sei di questi sono stati intercettati. Le violenze sono iniziate venerdì quando migliaia di palestinesi di Gaza si sono lanciati verso i reticolati di confine nel contesto della cosiddetta ‘Marcia del ritorno’. Ne sono seguiti incidenti gravi in cui un ragazzo palestinese di 15 anni è stato ucciso dal fuoco dei militari e decine di altri dimostranti sono rimasti feriti. Da parte sua un ufficiale israeliano è stato ferito da una granata lanciata da uno dei dimostranti.

123938524-91f8783a-015e-4272-af01-58b69da796f9In reazione a questi incidenti e agli incendi provocati in Israele dai continui lanci da Gaza di aquiloni e di palloni incendiari, ha affermato il portavoce militare, l’aviazione ha lanciato un’offensiva distruggendo un “tunnel militare” e diversi obiettivi di Hamas. Mentre questo attacco era in corso da Gaza è iniziato il nutrito lancio di razzi verso Israele. In diverse località israeliane lungo la frontiera gli abitanti hanno avuto ordine di chiudersi in casa. Non si segnalano vittime.

(Repubblica)

Condividi