Unesco, nuova manovra anti Israele
Pronta una risoluzione
che riguarda Gerusalemme e Gaza

702293735

di Nitsan Keidar –

Secondo quanto appreso da un alto funzionario dello Stato d’Israele l’Unesco la prossima settimana potrebbe dar vita ad una nuova risoluzione contro Israele. La risoluzione dovrebbe, infatti, affermare che Israele non è sovrano di Gerusalemme e metterne conseguenzialmente in discussione l’autorità sul territorio.

img767497

La sede Unesco a Parigi

In poche parole “Il comitato di gestione dell’Unesco si rifiuta di fermare la politicizzazione che sta erodendo lo stato dell’organizzazione –ha detto l’alto funzionario -Contrariamente alla raccomandazione del direttore Generale dell’Unesco e le promesse e le dichiarazioni fatte dai vari leader nell’ultimo anno, l’Unesco torna con forza alle politiche anti-israeliane che agiscono contro qualsiasi attività svolta da Israele a Gerusalemme e alla ricerca di formulazioni  che negavano ad un ebreo ogni posto decisionale e che portano alla ricostruzione di condanne politiche contro Israele rispetto a Gaza “.

L’alto funzionario ha anche attaccato i rappresentanti dell’Ue che “invece di fermare la politicizzazione, come è stato promesso ad Israele, sostengono e contribuiscono alla stesura di testi, riguardo alla questione di Gerusalemme, che non sono correlati al Mandato Unesco. Israele si aspetta  che i suoi alleati nell’organizzazione votino contro quest’altra assurda risoluzione che non farà male alla nostra determinazione ad agire a Gerusalemme per il bene dei suoi residenti. Farà male allo stato disintegrato e alla credibilità ed alla rilevanza del ruolo dell’Unesco”.

(Arutz Sheva)

 

Condividi