Nuova operazione discreto Israele
Per l’agenzia Palestinese Wafa
la polizia “convoca” i bambini

7bfce19a5fea05e93b5ce15bcc0899e4

Negli ultimi giorni la polizia israeliana ha convocato per accertamenti tre bambini palestinesi: lo sostiene la agenzia di stampa ufficiale palestinese Wafa. La agenzia scrive che il caso più recente è quello di una bambina di Hebron (Cisgiordania). Secondo la Wafa soldati si sono presentati nella abitazione di Shadi Sadr e gli hanno consegnato un ordine di comparizione che riguardava la figlia, di 8 anni.

In precedenza, secondo la Wafa, erano stati convocati anche due bambini del rione di Issawye (Gerusalemme est) sospettati di aver lanciato contro la polizia una pietra e una bottiglia.

Nel caso del primo bambino di Issawye la polizia israeliana aveva precisato che l’ordine di comparizione riguardava solo il padre. La polizia aveva aggiunto che questi aveva portato con sé al commissariato il figlio di 5 anni nell’intento di dare risalto mediatico alla vicenda. Gli altri due episodi non sono stati per ora commentati in Israele. Da parte sua l’Olp ha accusato Israele di voler “seminare il terrore” fra i palestinesi.

(Ansamed)

Condividi