Nuovi alloggi in Cisgiordania
Settecento case ai palestinesi
Seimila agli insediamenti ebraici

6030696-klBI-U10401701360176PaC-700x394@LaStampa.it_

Il premier Benyamin Netanyahu intende autorizzare la costruzione di 700 alloggi per palestinesi che vivono in Cisgiordania, nelle ‘zone C’ sotto controllo militare israeliano. Al tempo stesso progetta la autorizzazione di 6.000 alloggi negli insediamenti ebraici. Lo ha riferito la radio dei coloni Canale 7, aggiungendo dettagli ad informazioni analoghe giunte ieri dalla televisione pubblica Kan.

mozaheb20130910135438630Secondo Canale 7 l’iniziativa di Netanyahu – che ha destato nel governo la opposizione di ministri contrari ad alcuna concessione ai palestinesi – è stata elaborata per favorire la riuscita della imminente visita in Israele di Jared Kushner, uno degli artefici del cosiddetto ‘Accordo del secolo’ elaborato dall’amministrazione Trump per gettare le basi di una soluzione del conflitto israelo-palestinese. Con questa proposta – ha aggiunto la emittente – Netanyahu vorrebbe inoltre ridurre le tensioni creatasi con l’Autorità nazionale palestinese con la recente demolizione di 12 edifici a sud di Gerusalemme.

(Ansamed)

 

Condividi