Ogen, prima banca no profit

ccccccc

di Daniel Harkov –

Originariamente istituito per aiutare i nuovi immigrati dall’Etiopia e dall’ex Unione Sovietica ad adattarsi alle loro nuove vite in Israele, il Gruppo Ogen, precedentemente noto come Israel Free Loan Association (IFLA), sta lavorando per diventare in Israele la prima “banca sociale”.

index

Al giorno d’oggi, Ogen lavora come un fondo di prestito senza scopo di lucro che fornisce credito a prezzi accessibili ai segmenti svantaggiati del pubblico israeliano, con l’obiettivo di aumentare la mobilità economica verso l’alto per le famiglie a basso e medio reddito, nonché per i proprietari di piccole imprese. Fondata dal defunto professor Eliezer Jaffe, dal 1990 Ogen ha erogato oltre 60.000 prestiti senza interessi per un totale di oltre 330 milioni di dollari.

Eliezer Jaffe

Il CEO Sagi Balasha afferma che Ogen diventerà non solo la prima banca del suo genere in Israele, ma a livello globale. Con l’investimento iniziale richiesto per aprire un simile istituto finanziario, Ogen ha richiesto una licenza bancaria, lavorando a stretto contatto con la Banca d’Israele, e prevede di ricevere la licenza l’anno prossimo.

Sagi Balasha

Sagi Balasha

“Abbiamo un patrimonio di  55 milioni di dollari raccolto da donatori e abbiamo sviluppato un sistema di prestiti efficiente che è snello e che può aiutare le persone bisognose con un tasso di insolvenza relativamente piccolo dello 0,7 per cento sui prestiti. Ogen punta  non  solo sulle donazioni, ma piuttosto raccogliere depositi e addebitare un certo interesse in modo da poter prendere più capitale e aumentare di dieci volte l’impatto dell’organizzazione”

 

Condividi