Ora basta! Vandali
anche al cimitero
ebraico di Brooklyn

C6IBv66U8AA9dXW

L’abbiamo scritto già da alcuni giorni, nell’America di Trump spira forte, molto forte e preoccupante, il vento dell’antisemitismo. Gli atti vandalici si susseguono e si moltiplicano, non c’è giorno che non vi asia una clamorosa manifestazione di insofferenza e di odio contro gli ebrei.

C6IBoeBVAAICgKq

Non siamo più ai casi isolati, sporadici. Sembra qualcosa di più grande. L’ultimo cimitero ad essere stato vandalizzato, saccheggiato e profanato è quello di Brooklyn, dove sono state rovesciate oltre cento lapidi, l’ultimo sfregio alla storia ed al cuore degli ebrei americani e non solo.

L’escalation è impressionante, in pochi giorni sono stati inferti duri colpi ai cimiteri ebraici di SL Louis, Philadelphia, Rochester ed ora Brooklyn.

Ma non è tutto: la vandalizzazione dei cimiteri non è l’unica manifestazione di antisemitismo. Le minacce, le segnalazioni sono tante, solo lunedì scorso ventuno edifici sono stati evacuati dopo che qualcuno aveva minacciato di farli saltare in aria. Si trattava di 13 centri ebraici e 8 scuole in almeno 16 stati, dal New Jersey alla North Carolina, dalla Florida al Michigan.

 

Condividi