Ora Ramallah accusa Israele
per l’aumento dei contagi

Palestinesi attraversano il valico per andare a lavorare in Israele

Israele deve chiudere tutti i valichi con la Cisgiordania in modo da abbassare la curva dei casi di coronavirus. Lo ha detto, durante la riunione di governo a Ramallah, il premier dell’Autorità nazionale palestinese (Anp) Mohammed Shtayyeh secondo cui la mancanza di controlli ai valichi e lungo i confini è la “causa principale per la nuova risalita dei casi di coronavirus nei Territori Palestinesi occupati”

Mohammed Shtayyeh s

.Il premier ha annunciato che il governo palestinese porterà la questione all’Onu e poi ha ribadito che le autorità “dovranno imporre pene per chi viola gli standard di salute pubblica emessi per frenare la pandemia.

Shtayyeh ha confermato che l’82% dei casi confermati nei Territori ha contratto il virus durante matrimoni o funerali e il rimanente lo ha preso da palestinesi al lavoro dentro Israele o da altri di ritorno da Israele. Secondo gli ultimi dati le infezioni accertate, in risalita, sono 472.

(Ansamed)

 

Condividi