Palestina, la lista dei cento
La petizione contro la corruzione

Abu Mazen

Più di cento personalità palestinesi hanno firmato una petizione per chiedere l’immediata liberazione di attivisti che sono stati arrestati nei giorni scorsi per aver protestato contro la corruzione amministrativa e finanziaria nelle istituzioni dell’Autorità Palestinese. Lo riferisce Khaled Abu Toameh sul Jerusalem Post.

Mercoledì scorso un tribunale dell’Autorità Palestinese a Ramallah ha ordinato l’arresto di nove attivisti con l’accusa d’aver organizzato una manifestazione anti-corruzione violando lo stato d’emergenza decretato dal presidente Abu Mazen.

Gli organizzatori della protesta accusano la dirigenza dell’Autorità Palestinese di approfittare dello stato d’emergenza per mettere a tacere le critiche e reprimere la libertà di parola.

(Israelenet)

 

 

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

Condividi